Alexandria Cup – 1^ prova – Acqui Terme

Alla prima prova dell’Alexandria Cup acuti di Girotto e Musso

L’ Alexandria Cup di mountainbike 2017 è partita. Il via del challenge è stato dato domenica 26 marzo in quel di Acqui Terme, presso il centro sportivo Mombarone, sotto l’egida del Team La Bicicletteria. Il challenge, dedicato alle categorie Giovanissimi dai 7 ai 12 anni, è composto da sei prove il cui termine è previsto nel mese di settembre.

Oramai diventato un trofeo rinomato nel mondo ciclistico giovanile, coinvilge sempre più squadre e bambini della provincia di Alessandria, ma non solo; ad Acqui Terme infatti erano presenti squadre provenienti dalla Liguria e Lombardia.

La scuola MTB I Cinghiali, già vincitrice assoluta delle ultime due edizioni (2015 e 2016) e sempre sensibile agli eventi proposti nel

territorio, ha partecipato con parecchi esponenti in tutte le categorie.
In questa occasione il presidente Gigi Fiorone ha dichiarato: “Noi maestri che lavoriamo con questi ragazzi, con dedizione e continuità, riteniamo che queste giornate siano anche un importante momento di aggregazione sia per il gruppo dei nostri giovani atleti che per le loro famiglie. Mi ha fatto molto piacere vedere come abbiano imparato a sostenersi a vicenda, sia nel momento della gara che fuori. Dal punto di vista agonistico, oggi ho potuto constatare come tutti loro abbiano dato il massimo e siano stati tecnicamente molto bravi. Tutto questo ci ripaga enormemente del lavoro che facciamo noi maestri, sia settimanalmente che nel lungo periodo di tutta la stagione”.

Ottimi infatti i risultati di tutte le categorie, sia maschili che femminili.

La giornata è iniziata con le partenze dei più piccoli; i G1, 7 anni, sono i primi a scendere in pista. Alle prime esperienze con le gare, dimostrano comunque grinta da vendere rispetto ai più grandi. Ha pagato un pò di inesperienza il piccolo cinghiale Corte Elia che, a causa di una partenza nelle retrovie e nella foga del recupero, è incappato in alcuni errori che hanno reso la sua gara in salita, fino al raggiungimemtp dell’ottavo posto finale.

Per la categorie G2 e G3, visto l’elevato numero di partenti, si è ricorso a batterie di qualificazione con finale tra i migliori classificati. Nei G2, non sono valsi a nulla gli sforzi degli avversari contro Girotto Cesare, che ha vinto la sua manche di qualifica replicando la vittoria anche in finale, dove dopo poche curve ha conquistato la prima posizione del gruppo mantenedola fino al traguardo.
Nei G3 ha dominato Trezza Tommaso, che non è riuscito però a confermare la sua posizione in finale, concludendo la sua gara sul terzo gradino del podio, dopo un’estenuante lotta fino alla linea di arrivo con il secondo classificato.
Buona la prova di Simonelli Davide che, nonostante essere caduto alla prima curva, ha poi recuperato posizioni fino al raggiungimento del quarto posto nella classifica finale. Mentre Giacomo Guastoni si è qualificato sesto e Corte Nicolò nono, Fracchetta Simone purtroppo non è riuscito a guadagnare la finale.

Combattuta la categoria G4 dove un quartetto di ragazzi si è conteso le prime posizioni durante tutto il percorso di gara. Nel quartetto c’era Guido Filippo, che ha lottato con grinta contro i suoi avversari, conquistando poi il terzo gradino del podio. Nonostante le loro sfortunate posizioni nella griglia di partenza, hanno invece dimostrato buona velocità Baccaglini Jacopo, Murgioni Umberto e Fiorone Federico, concludendo poi la loro competizione rispettivamente in decima, undicesima e dodicesima posizione.

La categoria G5, ha visto la partecipazione di due esponenti maschili e una femminile. Moncalvo Pietro, a causa di un errore fatto in partenza, ha fatto una gara in salita conquistando comunque il sesto posto. Alle sue spalle, in settima posizione, Pastorino Vasco con grande bravura e determinazione. Per quanto riguarda invece la categoria femminile, bravissima Saponaro Alice che ha conquistato il terzo gradino del podio.

Ultima gara di giornata quella dei dodicenni, la categoria G6. Nella gara maschile predominio assoluto di Musso Filippo, che con una partenza accorta dopo poche curve si è sbarazzato dei suoi avversari, conquistando il primo posto con un distacco incolmabile. Buone soddisfazioni anche per la categoria femminile, grazie alla terza posizione di Silvano Alessia che ha condotto una gara dove non si è risparmiata e al risultato di Tacchino Matilde che si è posizionata ad un passo dal podio.

Positiva la giornata per tutto il gruppo dei Cinghiali, la Scuola di MTB di Novi Ligure, che hanno conquistato la seconda posizione nella classifica a squadre, con un distacco di un solo punto rispetto alla prima squadra qualificata.

Appuntamento con la seconda prova dell’Alexandria Cup il 9 aprile a Mirabello Monferrato.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *