Alexandria Cup – 3^ prova – Boschi di Sezzadio

Pasquetta di gare e trionfo per I Cinghiali

Alla “Festa delle viole” di Boschi di Sezzadio, la Scuola Novese di Mountainbike conquista il primato nella classifica a squadre

Classico appuntamento di Pasquetta in quel di Boschi di Sezzadio, dove si corre da diversi anni il trofeo di mountainbike “Festa delle Viole”, quest’anno valido anche come 3° prova del challenge dedicata alle categorie giovanissimi, “Alexandria Cup”.
In una calda giornata primaverile, nonostante fosse una giornata di festa, la partecipazione al “Trofeo delle Viole” è stata copiosa, con bambini, genitori e squadre provenienti dalla provincia limitrofe e dalla Liguria.

Forti della vittoria di domenica scorsa, i ragazzi della Scuola di Novi Ligure sono stati presenti a darsi battaglia, per confermare il loro primato. E così è stato, grazie all’impegno e agli ottimi piazzamenti ottenuti nelle varie categorie. I Cinghiali hanno portato a casa anche il “Trofeo delle Viole” e con i punti conquistati, consolidano la loro posizione nella classifica a squadre dell’Alexandria Cup, confermando di essere la squadra da battere. Seconda classificata è giunta la squadra di Valenza e-evolution, mentre l’ottima compagine della scuola MTB di Quiliano, in provincia di Savona, si è aggiudicata il terzo posto.

Venedo alle cronache di gara della giornata, si parte con il piede giusto già nel giocociclismo, ovvero la categoria che comprende i bambini al di sotto dei sette anni al primo approccio con la mtb; conquista infatti il 3° gradino del podio, Elia Canobbio, il piccolissimo di soli quattro anni, ormai diventato la “mascotte” della scuola.

Per la categoria G1, al via Elia Corte che riesce a portarsi subito nella testa della corsa; tantissima la grinta e la voglia di pedalare che lo portano a superare due avversari, per giungere poi al traguardo con un meritatissimo 4° posto.

Molti gli alfieri schierati nella categoria G3, ben 5 componenti. Anche in questa compagine, ottimo lo spunto al via dei biker di Novi Ligure che, al primo giro, vedono Tommaso Trezza transitare secondo e Davide Simonelli terzo, mentre Simone Fracchetta, Giacomo Guastoni e Nicolò Corte devono districarsi dal gruppo dei numerosi partenti. Tommaso Trezza tiene il passo del primo concorrente per due giri, rompe gli indugi all’ultimo giro, lo sorpassa e vince. Molto bene anche Davide Simonelli che si qualifica 3° e mantiene questa posizione per tutta la gara, pur cercando una costante rimonta sul secondo che non riesce però a superare, seppur arrivandogli molto vicino. Simone Fracchetta 9° classificato, Giacomo Guastoni 10° e Nicolò Corte 11°, grazie all’ottimo lavoro di squadra che gli fa recuperare diverse posizioni, arrivando così a ridosso della topten.

Grande recupero anche per Filippo Guido della categoria G4 che, partendo nel fondo della griglia di partenza, riesce a giungere 5° malgrado non abbia potuto confrontarsi con i suoi avversari, quelli con cui battaglia normalmente, perché più fortunati e favoriti dalle estrazioni delle postazioni iniziali. Posizioni in griglia non fortunate anche per Jacopo Baccaglini che, lottando a denti stretti, raggiunge il 10° posto; Umberto Murgioni invece si qualifica 11°, chiudendo così a ridosso del suo compagno di squadra.

Nella categoria G5, bene lo spunto di Pietro Moncalvo che parte nella testa del gruppo, mentre invece Vasco Pastorino già al primo giro transita oltre la metà. Ma la gara è lunga e anche la tattica adottata ha la sua importanza. Moncalvo riesce a risalire al terzo posto che, a causa di un calo per l’eccessivo caldo della giornata, dovrà cedere, chiudendo così la sua competizione come 4° classificato; posizione ottima però la sua, che gli consente di mantenere il primato, nell’ambito della classifica generale di campionato. Molto determinato Vasco Pastorino che, grazie a un’eccellente progressione, riesce a risalire diverse posizioni e a chiudere nella topten con un 8° posto, con una qualifica che gli permette di conquistare molti punti necessari per il challenge in questione.
Sfortunata invece la prova di Alice Saponaro che, a causa di una foratura, pur trovandosi in terza posizione è costretta al ritiro.

Continua la marcia inarresatibile di Filippo Musso, nella categoria G6, che con la vittoria di Boschi di Sezzadio, conquista il terzo primato su tre prove. Enplein quindi per lui che, nonostante una partenza da centro gruppo, a testa bassa raggiunge e supera tutti i suoi avversari senza possibilità di replica. Buona la prestazione di Matilde Tacchino, che conquista il 3° gradino del podio e preziosissimi punti di campionato. Gara sfortunata invece per Alessia Silvano che, a causa di una brutta caduta durante l’ultimo giro, è costretta al ritiro.

Pasquetta molto positiva per la scuola MTB di Novi Ligure che conclude una fantastica giornata di sport all’aria aperta, con la soddisfazione di avere portato tutto il gruppo coeso a guadagnare una importante vittoria.