Tag Archives: 6ore

domenica 3 settembre – MTB Trophy – Trivero (BI)

“I Cinghiali colpiscono ancora. Dopo una breve pausa estiva, il Team Novese riprende alla grande la sua attività agonistica, collezionando subito due primati”

Domenica 03 settembre a Caulera di Trivero, nelle Prealpi Biellesi, si è svolta la penultima gara del campionato regionale
“MTB Trophy 2017” dedicato alle categorie dei giovanissimi, che ha unito la partecipazione di Scuole di Mountainbike provenienti da regioni diverse (Piemonte e Valle d’Aosta).
L’ evento sportivo si è svolto presso l’Oasi Zegna, una meravigliosa area naturalistica le cui radici risalgono agli anni trenta, quando l’imprenditore Ermenegildo Zegna, fondatore dell’omonimo gruppo, dopo aver creato a Trivero la sua impresa, si dedicò a valorizzare il suo paese natale, costruendo un centro dedicato alla salute, alla formazione, allo sport e al tempo libero dei suoi concittadini.

Il paesaggio montano ha consentito la creazione di un percorso divertente, dove la tipologia del territorio ha reso possibile un tracciato molto tecnico, caratterizzato da whoops, single-track, salite e discese su pietraie, in parte all’interno e fuori dal bosco.
Alle h 14:30 la partenza puntuale della categoria dei piccolissimi, la Promozione Giovanile. A seguire la categoria G1, dove Elia Corte ha corso in rappresentanza del Team Novese, conducendo una buona gara e aggiudicandosi il quarto posto, malgrado una caduta iniziale nella quale sono stati coinvolti diversi partecipanti.
Nella categoria G2, la fantastica vittoria di Cesare Girotto che, dalla grglia di partenza al traguardo, ha mantenuto ininterrotamente il primo posto.
Per la categoria G3, una gara combattuta per Tommaso Trezza e Nicolò Corte, che rispettivamente si sono qualificati al quarto e settimo posto.
Bellissima performance di Umberto Murgioni, della categoria G4, che ha conquistato il secondo gradino del podio, confermando così la sua crescita agonistica. Giacomo Soriente si qualifica invece in dodicesima posizione.
Buona soddisfazione anche nella categoria dei G5, dove Giulio Giacomo Landolina si aggiudica il secondo posto, dopo aver battagliato tutta la gara per la conquista del primo gradino podio. Pietro Moncalvo è partito bene e ha tenuto la terza posizione, ceduta solo nel finale, concludendo con un quarto posto. Per la compagine femminile, Alice Saponaro si qualifica terza.
Ultima categoria in gioco, quella dei G6, dove Filippo Musso, atleta di punta del Team Novese, conquista il terzo gradino del podio. Meritatissima la sua posizione, in quanto Filippo si è dovuto confrontare con avversari di un livello molto alto, dall’inequivocabile preparazione atletica.
Nella medesima categoria, anche Alessia Silvano si è aggiudicata il terzo gradino del podio.
La premiazione è cominciata con l’assegnazione del trofeo di squadra, dove I Cinghiali hanno avuto l’onore di vincere la classifica, seguiti dal Team Canavese al secondo posto e da Oasi Zegna al terzo.
L’ evento sportivo della giornata è stato dedicato alla memoria del giovanissimo Luca Bonino di Mosso, scomparso prematuramente all’età di 12 anni, nel febbraio 2017. Con grande commozione di tutti i presenti, il trofeo in questione è stato consegnato dal fratello di Luca, giovane biker e appassionato di mountainbike.

Sempre nella medesima giornata, da Caulera di Trivero (Biella) ci spostiamo a Casella (Genova), dove in occasione dell’ultima tappa della “6 ore” di Endurance, la squadra dei “grandi” del sodalizio Novese conquista la vittoria. Enrico Calcagno (categoria Juniores), Ricky Daglio e Tommaso Barbieri (entrambi categoria Allievi) si ritrovano nuovamente uniti nel disputare questa prova di forza, dove hanno compiuto 46 giri in 6 ore a un ritmo indiavolato e lasciando i secondi classificati a quasi un giro di distacco!
Purtroppo, per il gioco degli scarti, questa vittoria non consente di colmare il gap per la vittoria finale del circuito, che li vede chiudere con una seconda posizione assoluta. A parte il risultato conseguito, la “6 ore” di Endurance è stata un’ ottima esperienza di lavoro, sia a livello di gruppo che per i singoli atleti del Team Novese.
Un plauso va agli organizzatori del circuito ed un grande “in bocca al lupo” per il nascente Casella Bike Park che ha ospitato la gara di domenica 03 settembre.

6 ore a squadre di Livellato

“Cinghiali universali: dalla 6 ore di endurance di Livellato allo Street Food di Gavi”

C’era una grande attesa da parte dei tre ragazzi del Team I Cinghiali, per scendere in pista in occasione della 2° prova del challege ligure di Endurance, la “6 ore in MTB”, che si è corsa domenica 7 maggio a Livellato, una frazione del Comune di Ceranesi sulle alture di Genova.

Tre quindi i componenti della squadra novese, dove in seguito ad un avvicendamento previsto da regolamento, Matteo Daglio è stato sostituito da Enrico Calcagno (categoria Junior), che non aveva potuto partecipare alla prima prova del challenge, perché impegnato in un’altra gara del campionato piemontese.
Al via quindi per I Cinghiali: Ricky Daglio, Tommaso Barbieri e il nuovo arrivato Enrico Calcagno.

Puntuale il via alle ore 10 con Enrico Calcagno, il primo componente in pista. Enrico parte subito fortissimo per portarsi così avanti nella classifica. Chiude il primo giro in un’ottima terza posizione e cede il testimone al secondo biker della squadra novese, Ricky Daglio. Il ritmo di gara è molto alto e Daglio non riesce a sostenerlo, sulla salita della guidovia lascia alcune posizioni agli avversari, chiudendo il giro in ottava posizione. Arriva lo scambio con Tommaso Barbieri che, nel tentativo di recuperare posizioni, cade pesantemente a terra percorrendo la prima discesa in asfalto. Un pò acciaccato però non molla, risale in sella, riparte e chiude la sua sessione entro le posizioni della topten.

E’ nuovamente la volta di Enrico, che riparte a testa bassa per recuperare e riportare il team più avanti nella classifica. Purtroppo, nonostante le cure dei Direttori sportivi novesi, Tommaso non riesce a rimettersi e non è più in grado di ripartire. Malgrado questo, Enrico e Ricky non si perdono d’animo e si alternano a due le successive sessioni di gara; grazie ad un rush finale, Enrico guadagna un ottimo margine dalla squadra avversaria a ridosso e giunge al traguardo in 6° posizione assoluta, aggiudicando a I Cinghiali un meritatissimo 3° posto nella classifica di categoria.

I ragazzi del team novese non si sono risparmiati, facendo valere le loro capacità tecniche ed atletiche, al cospetto di un tracciato reso insidioso dalle abbondanti piogge dei giorni precedenti la gara; considerando anche la caduta di Tommaso Barbieri, che ha costretto gli altri due componenti della squadra ad un lavoro ed a uno sforzo straordinario.

Va sicuramente sottolineato il fatto che la squadra de “I Cinghiali”, per quanto unica con atleti al di sotto dei diciotto anni, non si è certo fatta intimorire dai bikers avversari di comprovata esperienza. Il podio conquistato dopo “6 ore e mezza” di gara, depone buone speranze per il proseguio del campionato, la cui prossima tappa è prevista il 2 luglio a Rovegno (GE).

Nella stessa giornata di domenica 7 maggio, anche il gruppo dei “piccoli Cinghiali” si è dato da fare. Sempre attenti e sensibili agli eventi, alle iniziative e manifestazioni proposte e organizzate nel nostro territorio, i Maestri dei Cinghiali hanno proposto una gita speciale, accompagnando i bambini al forte di Gavi per la visione della sua rievocazione storica in costume seicentesco, in occasione della festa “Gavi, il forte, il borgo”. La visita è stata poi seguita da una bellissima pedalata nei sentieri della campagna e delle colline di Gavi, per poi rifocillarsi e degustare i piatti tipici e le specialità del luogo, lungo le vie del paese, in occassione dello “street food” organizzato dai ristoratori locali della piccola cittadina piemontese.