XC Piemonte Cup – 1^ prova – Asti

Podio per Calcagno Enrico dei Cinghiali che conquista il terzo posto nella 1° tappa di “XC Piemonte Cup 2017″”

Da diversi giorni le previsioni meteo davano acqua su Asti. È così e stato nella località di Valmanera dove, domenica 2 aprile, si è svolta la prima prova del campionato regionale di MTB “XC Piemonte Cup 2017” che, articolato in 9 tappe, decreta i campioni del challenge a partire dalla categoria degli Esordienti.
La copiosa pioggia che si è riversata sul percorso, ha costretto gli organizzatori a ridurre il numero di giri previsto nella gara, dato il dilatarsi dei tempi di percorrenza.
Nonostante ciò, il primo via è stato dato puntuale alle ore 10, per la partenza della prima categoria, quella degli Under 23, seguita a pochi secondi dagli Junior ed infine dai Master.

Nella categoria Junior, Enrico Calcagno dei Cinghiali. Con una partenza lanciata su asfalto e successivo ingresso nel bosco, si porta subito nel gruppetto di testa. Enrico guadagna posizioni prima di arrivare nei single track del bosco dove, a causa del terreno fangoso, si crea un rallentamento di marcia degli avversari davanti a lui che lo mette in difficoltà e gli fa perdere ritmo. Le condizioni in cui si corre sono veramente difficili. Al primo passaggio il portacolori novese si trova in sesta posizione e, all’inizio del secondo giro, inizia un forcing che lo vede raggiungere quasi subito il quinto e il quarto avversario, per poi mettersi alla caccia del terzo anche se aveva già circa 30 secondi di vantaggio. Nonostante le condizioni di aderenza praticamente nulla, a testa bassa, comincia a recuperare secondi, arrivando cosi alla ruota del suo terzo concorrente, a metà dell’ultimo giro. Con una tattica pressochè perfetta, lo attacca prima dell’ultima e insidiosa discesa, superandolo e dandogli un distacco tale che gli consente di raggiungere il traguardo con un margine di sicurezza. Grande la felicità di Enrico, per la conquista di un importantissimo terzo gradino del podio!

Nel primo pomeriggio erano previste le partenze delle categorie degli Esordienti e Allievi. Nel frattempo la pioggia ha cessato di scendere, rendendo però ancora più difficle il percorso a causa del fango diventato sempre più colloso.

Alle ore 14 viene dato il via alle ultime categorie della giornata. I più giovani si trovano a dover disputare una gara su un terreno al limite della trazione, che ha costretto tutti i concorrenti a percorrere molti tratti a piedi, in quanto era impossibile salire o scendere con la biciclietta. Diversi gli esponenti del team novese, tra questi Riccardo Daglio, della categoria Allievi, sempre molto veloce e generoso. Nonostante una partenza avvenuta non nel gruppetto di testa, la sua gara ha avuto un buon ritmo che gli ha consentito di recuperare parecchie posizioni, per quanto sia stata molto difficile e faticosa. È giunto al traguardo in 9° posizione, a causa di una scivolata che, a pochi metri dalla fine, ha permesso a un suo avversario di sopravanzarlo. Per lui, essere riuscito a qualificarsi nella topten, malgrado le diverse problematiche al cambio, è stata una buona iniezione di fiducia per le prossime gare.

Parecchie inoltre le rotture e i problemi meccamici dovuti all’eccessivo accumulo di fango sulle bici; Nicolò Fiorone, ad esempio, a causa della rottura della catena si è dovuto ritirare dopo solo un giro di gara.

A lottare invece, prima con la morsa del fango e successivamente con gli avversari, Michele Gay e Samuele Pastorino, entrambi della categoria degli Esordienti, hanno terminato la loro gara con un notevole dispendio di energie e allo stremo delle loro forze. Un plauso per i due bravissimi Cinghiali che, stringendo i denti, hanno saputo portare a termine la loro prova con una dimostrazione di grande crescita agonistica.

Il prossimo appuntamento con la “XC Piemonte Cup 2017” sarà domenica 9 aprilea Mirabello Monferrato, dove contemporaneamente si correrà anche la prova del challenge per i giovanissimi “Alexandria Cup”. In questa prossima occasione, la squadra novese dei Cinghiali sarà presente al completo, per una nuova giornata di sport e agonismo e per portare a casa dei buoni risultati.